Cascate del Dardagna con le ciaspole

_MG_3762

Le cascate del Dardagna sono uno dei luoghi più affascinanti dell’appennino bolognese. Si trovano nel Parco del Corno alle Scale ad un’altitudine di circa 1200 m.

Quest’anno, vista l’ingente nevicata di fine inverno, ho deciso di comprarmi le ciaspole (le racchette da neve). Così ho visitato il Dardagna. In realtà le foto alle cascate sono poche: è stato più un trekking invernale piuttosto che un’uscita fotografica. Era abbastanza pericoloso avvicinarsi troppo alle cascate, in quanto non si poteva riconoscere il sentiero ricoperto da almeno un metro e mezzo di candida neve immacolata.

Il tratto iniziale che va dal santuario della Madonna dell’Acero al primo salto della cascata è molto semplice, quasi in piano e non ci vogliono più di 45 minuti per percorrerlo (anche con le ciaspole, visto che un primo tratto era già battuto).

Poi la salita ripida e la neve non battuta (ancora “vergine”) hanno reso l’avanzamento veramente difficoltoso: in alcuni punti avevamo la neve quasi alle anche! Abbiamo dovuto inventarci un pò il sentiero in mezzo alla faggeta per rimanere a debita distanza dal pendio sul fiume. Così facendo in circa un’ora (oltre ai primi 45 minuti) abbiamo raggiunto il punto più alto delle cascate.

Da lì abbiamo proseguito, ancora salendo, fino al rifugio “Cavone” nei pressi dell’omonimo laghetto artificiale.

Splendida giornata, trekking molto affascinante e faticoso a causa della neve… ma si sa: maggiori sono le fatiche e maggiori sono le soddisfazioni!

Altre foto:

Lascia una risposta

*