Il Casentino dipinto

IMG_6797

Il Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi, nei pressi di Badia Prataglia. Un autunno eccezionale.
Canon 5D mkII, 24-104 @32 mm f8 1/60.

L’autunno è sempre uno spettacolo per chi ama la fotografia. Il Casentino lo è ancor di più.
Le sue faggete sono un labirinto di colori,i tronchi immersi nella nebbia del mattino assumono forme spettrali, sentieri e corsi d’acqua sono la via per scoprire angoli suggestivi.
Partiamo di buon mattino e nonostante la temperatura attorno ai 5 °C e le nuvole che ricoprono il Passo dei Fangacci, non vediamo l’ora di dare libero sfogo alla nostra creatività.

In due ore percorriamo un tratto di sentiero che si farebbe in 30 minuti, tante sono le possibilità fotografiche che l’ambiente offre.
Il sentiero degli Scalandrini ci conduce all’omonima cascata che in questo periodo non ha una gran portata, ma si presta comunque a qualche scatto degno di nota.
Tornati all’automobile, scendiamo nuovamente verso Badia Prataglia quando, come d’incanto, il sole penetra fra i rami della faggeta. Non possiamo esimerci…
Giochi di luci e ombre, lame di luce che affondano fra gli alberi, tutte le tonalità di giallo, arancione e rosso che esplodono.

Non riuscivamo ad immaginarci un finale migliore per questa splendida giornata.

One Response

Lascia una risposta

*